lunedì 15 ottobre 2012

C'era una volta... e c'è ora



Vi ricordiamo l'appuntamento con il nostro nuovo spettacolo.

   I   t r e   l i n g u a g g i
Festival Incanti
Giovedì 18 Ottobre 2012
ore 16.30
presso La Casa del Teatro Ragazzi
Torino

giovedì 4 ottobre 2012

Al lupo al lupo!

Vi giriamo la cartella stampa del Progetto Cantiere del Festival Incanti... speriamo di vedervi numerosi e presto vi daremo altri dettagli....


Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, Corso Galileo Ferraris 266 Torino

18 Ottobre, dalle 16 alle 21
In occasione dei duecento anni dalla pubblicazione della raccolta delle celebri fiabe dei Fratelli Grimm, quattro compagnie, selezionate per il progetto CANTIERE, presenteranno dei micro-allestimenti ispirati alle fiabe rilette da affermati autori tedeschi e italiani per il progetto Grimmland, in collaborazione del Goethe-Institut Turin.


Le compagnie selezionate sono:


La TurcaCane (Torino) QUI, LÌ e COSTÌ liberamente tratto dall'omonimo racconto di Ingo Schulze – Christiane Traber

I protagonisti delle più famose fiabe dei Grimm riuniti in un'unica vicenda. Un mugnaio e le sue figlie dovranno abbandonare i dissapori familiari ed unire le forze contro una donna misteriosa. L'avvicendarsi degli eventi segue una struttura circolare ispirata al mulino ed ai suoi meccanismi dove la figura paterna è albero motore. Le relazioni tra i personaggi saranno messe in scena grazie all'ausilio del teatro d'attore unito all'utilizzo di pupazzi di stoffa e gommapiuma. Pupazzi di stoffa e gommapiuma con l'ausilio del teatro d'attore metteranno in scena una fiaba dal sapore antico e tuttavia moderno.



Merceria Barbagli (Torino) I TRE LINGUAGGI liberamente tratto dall'omonimo racconto di Dacia Maraini



Tre linguaggi sconosciuti, o semplicemente relegati nel "dimenticatoio" dai più, ci accompagnano nella magia della crescita, talvolta crudele quanto meravigliosa, attraverso una tra le più sottili abilità dell'uomo: l'arte del Comunicare. Gioioso, genio ed ingenuo al contempo, è il classico ragazzino a cui non interessa stare chino sui libri o competere per arrivare alla meta. Egli ama piuttosto perdersi nel bosco e trascorrere le sue giornate a giocare con nuovi linguaggi sconosciuti, imparando così a comunicare con gli animali. Il mondo adulto non è però pronto ad una realtà così diversa dall'ordinario vissuto quotidiano. Il protagonista incompreso, riuscirà però, dopo aver affrontato ostacoli e vessazioni, a giungere alla libertà, portando gioia e fortuna intorno a sé, dimostrando come la diversità possa, in alcuni casi, addirittura salvare una vita.



Irene Vecchia (Napoli) CERTE FAVOLE Studio per uno spettacolo, liberamente tratto da "Certe favole si capiscono troppo tardi" di Marcello Fois



La misteriosa storia di una famiglia è avvolta dalle cose non dette, segreti genetici, e gira e rigira tutto torna: What goes around comes around. Nonni, genitori, figli, come somme e moltiplicazioni, quello che c'è stato e quello che c'è, che cosa ci sarà? Nessuno è responsabile per le carte che ci vengono date, e la differenza dipende da come le giochiamo. E mentre giochiamo, giriamo, saliamo e scendiamo la scala a spirale, raccontaci una storia! Vedi mai che tra tante volte, volute, cupole e cupoloni, mi trasformo pure io. Certe favole si sono sempre raccontate, per insegnare, per divertire, per spaventare, certe favole ci piacciono tanto e non sappiamo perché le vogliamo sentire sempre, certe favole no. Certe favole si capiscono più tardi, certe favole non si comprendono mai. Beh, meglio tardi


Massimiliano Venturi (Ravenna – Bialystok) CERTE FAVOLE...Sonatina da camera, per oggetti e attore solo, liberamente ispirato al racconto "Certe favole si capiscono troppo tardi" di Marcello Fois

Da dove arriva la predestinazione? Chi ha assegnato ad ognuno il proprio destino? Chi o che cosa è il Fato? Il progetto nasce da un'interrogazione, un tentativo di dare risposta a queste domande, smembrando il racconto "Certe Favole si Capiscono troppo tardi" di Marcello Fois, destrutturandolo per archetipi e materializzandone l'essenza grazie alla grammatica scenica del Teatro d'Oggetti. Un corto circuito tra archetipi e teatro d'oggetti, dove questi ultimi saranno portatori scenici dei simboli e delle metafore facenti capo all'archetipo stesso. Un teatro d'oggetti, ma anche e soprattutto un teatro di metafora, che analizza e mette in scena valori e immagini universalmente condivisi dalla civiltà moderna. Si tratta di un procedimento di lavoro dove l'intuizione e la concezione intellettuale rivestono un ruolo altrettanto importante quanto quello della messa in scena, che si presenta come un susseguirsi di quadri musicali, metafore, immagini, in cui gli oggetti cercheranno di estraniarsi dalla propria condizione; per brevi momenti si avvicineranno a tale obbiettivo, grazie alla loro presenza in scena che esula dall'attore animatore, facendo così scaturire momenti di teatro pittura, teatro natura morta che trascende l'animazione e la recitazione intese in senso tradizionale. Uno spettacolo da camera, per un numero di spettatori limitato.



La giornata CANTIERE è anche un concorso: una delle quattro performance sarà selezionata da una giuria e premiata il 21 Ottobre, all'interno del festival. La giuria sarà composta da Goethe-Institut Turin, Il Dottor Bosik/ Unoteatro, Is Mascareddas, Krapp's Last Post, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus, Teatro del Buratto Milano



lunedì 24 settembre 2012

Save the date


prossima data
Festival Incanti - Cantiere
in collaborazione con il Goethe-Institut Turin
Giovedì 18 Ottobre 2012
a presto dettagli e nuove immagini della lavorazione
(cappuccetto rosso non vede l'ora di entrare in scena....!)


martedì 18 settembre 2012

Riapre il cantiere



Rieccoci con qualche novità autunnale.
Stiamo terminando i lavori sul nostro nuovo spettacolo, il quarto.
Ma che è anche il primo sotto dettatura. O almeno sotto una dettatura libera.
Lo presenteremo in prima assoluta il 18 ottobre 2012...
non possiamo dirvi ancora né dove né come, ma avrete presto informazioni più dettagliate...
Per ora segnatevi la data e iniziate a spiare alcune immagini sul nostro profilo Facebook.

venerdì 10 agosto 2012

Agosto, chiuso per lavori

Sarà un Agosto lavorativo per la Merceria.
A Settembre vi sveleremo di più. Abbiamo molti progetti per l'autunno, ma non possiamo dirvi di più..
Nel frattempo un video che amiamo, in assoluto...


Buone vacanze a tutti

sabato 28 luglio 2012

Ancora in strada


Dopo la splendida accoglienza di Lido di Camaiore e Castelfidardo, questa sera saremo con il nostro nuovo spettacolo a Monte San Giusto - Marche... vi aspettiamo numerosi....
ore 21.00 circa

giovedì 26 luglio 2012

Castelfidardo


Dopo Lido di Camaiore ci stiamo spostando velocemente verso l'entro terra.
Questa sera saremo a Castelfidardo!
All'interno della Fiera. Ore 21.00 più o meno
spettacolo di ombre e musica

mercoledì 25 luglio 2012

Tutti al mare.... (1)



Finita la nostra settimana ad Avignone, del quale vi faremo presto un resoconto, partiamo oggi per un piccolo tour nella nostrana penisola.
Questa sera saremo a Lido di Camaiore a partire dalle ore 21.00
Veniteci a trovare e a vedere il nostro nuovo spettacolo di ombre e musica...

lunedì 16 luglio 2012

Avignone

Una nostra delegazione sarà questa settimana ad Avignone (Francia) per vedere un po' di spettacoli teatrali del festival Off e per portare in strada la nostra nuova creazione, fatta di piccoli episodi legati tra loro da un filo musicale comune.
Ecco a voi alcune foto dello spettacolo che potrete incontrare ad Avignone oppure in giro per qualche Lungomare italiano in questa afosa estate...




mercoledì 27 giugno 2012

Munari tradotto nel linguaggio del teatro di figura

Complicare è facile,
 semplificare è difficile.
Per complicare basta aggiungere,
tutto quello che si vuole: 
colori, forme, azioni, decorazioni,
personaggi, ambienti pieni di cose.
Tutti sono capaci di complicare.
Pochi sono capaci di semplificare.
Per semplificare bisogna togliere,
e per togliere bisogna sapere che cosa togliere,
come fa lo scultore quando a colpi di scalpello
toglie dal masso di pietra tutto quel materiale che c’è in più.
Teoricamente ogni masso di pietra può avere al suo interno
una scultura bellissima, come si fa a sapere
dove ci si deve fermare nel togliere, senza rovinare la scultura?
Togliere invece che aggiungere
vuol dire riconoscere l’essenza delle cose
e comunicarle nella loro essenzialità.
Questo processo porta fuori dal tempo e dalle mode….
La semplificazione è il segno dell’intelligenza,
un antico detto cinese dice:
quello che non si può dire in poche parole
non si può dirlo neanche in molte.
Semplifichiamo... appunto...

mercoledì 20 giugno 2012

Grandi novità

L'estate della Merceria Barbagli è piena di grandi novità.
Poche date per carità, ma volutamente.
Stiamo infatti lavorando su due progetti che ci stanno impegnando molto e che prenderanno vita e scena in autunno.
La prima è davvero una nuova esperienza. Stiamo disegnando insieme all'illustratrice Adriana Pecoraro  per la realizzazione de "La sirenetta" di Hans Christian Andersen. Presenteremo una lettura animata tutta da scoprire in collaborazione con la Compagnia Necèssita Virtù.
Qui di seguito trovate lo studio per un personaggio:









La seconda non è proprio una novità ma quasi. 
Stiamo rivisitando completamente il nostro spettacolo "E allora parto!" in una versione tutta nuova. Attori in carne ed ossa che "collaborano" con ombre e oggetti per uno spettacolo ancora più legato alla contaminazione e al teatro di figura.
Insomma tante cose sul quale lavorare e tante idee da farvi vedere.
Rimanete in contatto!!!





martedì 5 giugno 2012

Publilio Siro



Anche un solo capello ha la sua ombra.
                                               Publilio Siro

martedì 29 maggio 2012

Ludoteca per adulti

Ognuno di noi ha sempre sognato di creare oltre alle ombre, dei personaggi in carne ed ossa, o almeno in gommapiuma!
Abbiamo trovato questo splendido tutorial, che vi giriamo, il quale in maniera molto semplice e precisa spiega come fare.
A voi trasformarlo in pratica




qui la seconda parte


In bocca al lupo! (se riuscite a costruirlo, il lupo!)

lunedì 14 maggio 2012

Accetta un consiglio

Se con il calcio hai chiuso.
Se la fidanzata ti ha lasciato.
Se la scuola non ti lascia tregua.
Se hai deciso che la televisione non ti interessa più (era ora)

Se ci conosci
Se non ci conosci

Se ami il teatro di figura
Se odi il teatro di figura

Se ami il gelato
Se odi il caldo


Accetta un consiglio:
 Dedicati alle pulizie di primavera.
Vieni a vedere la Merceria Barbagli e altri artisti alle Lavanderie Ramone.







giovedì 3 maggio 2012

Lavanderie Ramone




16 Maggio 2012
ore 21.30
M e r c e r i a  B a r b a g l i
presso
L a v a n d e r i e   R a m o n e
via Berthollet 25 Torino

presenterà insieme ad altri 4 artisti uno spettacolo all'interno dell'iniziativa "Di Giostra in Giostra".

mercoledì 18 aprile 2012

La cosa si fa seria


Mettere in scena uno spettacolo è sempre una cosa seria.
Una questione seria.
Perché l'energia che ci metti è una cosa seria. Il tempo che ci impieghi è una cosa seria. Le idee che inventi sono una cosa seria.
Questa volta lo è ancora di più.
Saremo infatti venerdì 20 aprile all'interno del carcere minorile "Ferrante Aporti", per portare in scena insieme alla Compagnia NecessitàVirtù lo spettacolo "Odisseo - dodici passi adesso".
È una cosa seria perché il luogo dove saremo è un luogo dove crediamo il tempo in parte si fermi, anche se la tua età va avanti e i pantaloni continuano a starti più stretti un giorno dopo l'altro.
È un luogo che non conosciamo. È un luogo dove non conosciamo né gli spazi, né tanto meno l'aspettativa che si ha nei nostri confronti.
Non andiamo lì per salvare il mondo, non siamo neanche capaci di allacciarci le scarpe.
Andiamo lì . Punto. Contenti di essere anche solo per un giorno un'"ora diversa". Punto.
Ricevere qualcosa, piuttosto che dare qualcosa. Punto.
Ovviamente non vi abbiamo invitato.
Speriamo però che siate con noi, almeno con un pensiero, e magari con uno dei ragazzi che sarà lì a vederci.

giovedì 29 marzo 2012

Villa ombrosa



Ci sono posti che portano bene.
Uno di questi, almeno per noi è Fornovo di Taro. Ci siamo stati lunedì mattina per uno spettacolo davanti a 150 bambini.
È stata un'esperienza meravigliosa. Perché davvero l'energia di questi bimbi è stata contagiosa. Tutti contenti, tutti attenti nel vedere una cosa nuova.
Tuttto è andato bene. Ma avremmo dovuto saperlo.
Se cerchi un albergo dove stare la notte è l'unico posto che trovi si chiama Villa Ombrosa (abbiamo delle prove fotografiche!) niente ti può sconfiggere.
Dall'albergo in poi tutto è filato liscio e il pubblico è stata solo l'ultima goccia di un bicchiere d'acqua davvero dissetante.
Grazie a tutti, ad Alberta di Arti e Suoni e a Lorenza.
Grazie al nostro furgone.
Grazie come sempre alle nostre ombre.

Prossimamente saremo a Torino.... vi terremo informati...


venerdì 9 marzo 2012

Una luce sul nostro presente

Heila! Heila!
Ci vedete quaggiù? Ci siamo eclissati un momento per lavorare ai nuovi progetti e preparare le nuove repliche di "E allora parto!".
Grosse novità sono in arrivo: saremo a Fornovo di Taro il 26 marzo presso il Teatro Comunale sempre con E allora parto!.
Nel frattempo stiamo lavorando a una modifica dello spettacolo che porterà in scena anche degli attori in carne e ossa, ma anche fiato e pensieri nuovi. Vi possiamo dire solo che a una prima occhiata ci pare davvero ottimo. E come potrebbe non esserlo!
Inoltre continua la nostra collaborazione con Marte Costa. Saremo al Ferrante Aporti il 20 aprile con una replica dell' Odisseo - dodici passi adesso.
Qui di seguito le immagini, traballanti, tratte dallo spettacolo proposto il 14 gennaio alle Fonderie Limone.


A prestisssimo!

lunedì 6 febbraio 2012

Il gelo e le idee



La domanda viene spontanea, in questi giorni barricati all'interno del nostro piccolo laboratorio: il gelo, arrivato con numeri  sotto lo zero,  fa si che le belle idee restino intatte? O le brucia come fà il fuoco?
Stiamo infatti tirando fuori, molte novità sia per la rivisitazione di "E allora parto!", che per il nuovo spettacolo che stiamo scirvendo e ci accorgiamo che come arrivano, molte partono.
Ognuno di noi tre ha una propria idea, che appena respirata agli altri svanisce in attesa che qualcun'altro la ridica nuovamente appropiandosene!
Insomma grandi lavori pindalici e tante idee sul tappeto.
Vedremo cosa rimarrà attaccato alle forbici per trasformarsi in ombre e parole.
Vi terremo aggiornati sulle novità... che sono davvero fisiche.. come un certo tipo di teatro...
A presto!

giovedì 19 gennaio 2012

mercoledì 11 gennaio 2012

Odissea a inizio anno





... Si dice che tutte le storie raccontate siano riconducibili a due sole: l'Iliade e l'Odissea... 

Recuperando l'immensa forza del mito e del sacro, in questo musical la Compagnia “NECÈSSITA VIRTÙ” , avvalendosi anche della Merceria Barbagli (Teatro delle Ombre), mette in scena la parte centrale dell'Odissea...

Sabato 14 Gennaio 2012 ore 21
Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri,
Via Pastrengo 88,
sede del Teatro Stabile di Torino,
Rassegna 2011 di Teatro e Scienza

ingresso libero.


..